Istituti Tecnici "Vito Sante Longo". Monopoli Via Cesare Beccaria, n.c. - Monopoli (BA) Italia • email: batf26000r@istruzione.it • batf26000r@pec.istruzione.it
Cod. Fisc: 93491310723 • Cod. Mecc. BATF26000R • Tel. 080/4107272 080/802252 - Fax: 080/4170012 080/802411
 Incontro con l’autrice Cinzia Tani sul libro  "La capobanda"

 Progetto Lettura e Teatro:

“Le parole che curano” - A.S. 2019/20 

Lo scopo principale del progetto è quello di stimolare e coltivare negli alunni il piacere della lettura, proponendo loro di incontrare alcuni scrittori e di fruire dei testi anche attraverso la rappresentazione teatralizzata degli stessi.

Il primo incontro avviene nel “luogo” più naturale, le pagine dei loro libri, che i ragazzi leggono, commentano ed apprezzano insieme ai docenti. Poi, al termine dell’attività, incontrano gli autori avendo l’occasione di conoscerli e rivolgere loro domande e curiosità. Agli autori viene proposto di parlare ai ragazzi dell’esperienza della scrittura e delle tematiche trattate nei loro libri, di offrire agli alunni alcune riflessioni mirate ad approfondire diversi temi e valori. Il progetto è infatti parte integrante di altre iniziative di carattere formativo offerte dalla scuola, per educare gli alunni a principi e valori umani e civili universali quali: la pace, i diritti umani, i principi, i diritti e i doveri del vivere civile, la tolleranza e l’integrazione del diverso, la libertà, la legalità. Tali iniziative si inseriscono a loro volta in un discorso più ampio riferito all’Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità e all’Educazione interculturale, ma anche all’Educazione all’affettività per la conoscenza di sé.

La partecipazione al Progetto Lettura confluirà nella possibilità per un gruppo di 30 alunni di prendere parte al viaggio a Torino in occasione della 33^ edizione del SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO che si terrà dal 14 al 18 maggio 2020 al Lingotto Fiere.

 

Questi alcuni degli appuntamenti per l’A.S.2019/20:

6 dicembre 2019: Fruizione presso il Teatro Mariella dello spettacolo teatrale

“ CapagrO’” Testo e regia Nico Sciacqua

interpretato da Nico Sciacqua, con Pietro Caramia, Francesca Di Cagno.

Voce e chitarra Pier Dragone. Produzione Compagnia Ventisetteundicisettantanove

             capagro

Uno spettacolo sul tema del bullismo divertente e ironico, irriverente e onesto che col sorriso, anche amaro, invita a riflettere, suscitando un turbinio di variegate emozioni che mette a nudo le debolezze umane, in alternarsi di situazioni comiche e momenti forti e crudi.

 

15 gennaio 2020: Incontro con l’autore Francesco Minervini sul libro

"Oltre Capaci. Rocco Dicillo agente di scorta al fianco di Falcone"

Stilo Editrice

      oltre capaci

Il 23 maggio 1992 nelle automobili che scortavano Giovanni Falcone e sua moglie c'era anche Rocco Dicillo, un giovane agente di polizia di Triggiano (BA). Aveva scelto di servire lo Stato collaborando nella protezione dei principali obiettivi delle trame criminali mafiose, negli anni in cui Cosa Nostra faceva strage di magistrati, giornalisti, uomini e donne impegnati in prima persona contro la mafia.

 

28 febbraio 2020: Incontro con l’autrice Cinzia Tani sul libro

"La capobanda"

Editore Lisciani Libri

       la capobanda

Per capire un fenomeno come il bullismo, a volte basta cambiare prospettiva. È quello che accade nel libro di Cinzia Tani, dove le fragilità si trasformano in poteri e le vittime di bullismo in supereroi. Uno young adult per un pubblico giovane, ma non solo: un testo che si lascia apprezzare per la freschezza con cui è scritto, un’apparente leggerezza che si apre a una miriade di temi che possono fornire spunti di riflessioni per adulti e ragazzi.

 

Aprile 2020: Fruizione presso il Teatro Mariella dello spettacolo teatrale

“ Stoc ddò!” (Io sto qui)

scritto da Osvaldo Capraro

regia di Daniele Guarini, interpretato da Sara Bevilacqua

Uno spettacolo che racconta la dignità di una madre, Lella Fazio, che, dopo l’omicidio di suo figlio Michele, ha saputo imporre tra i vicoli di Bari vecchia le esigenze della legge e del perdono.

 

La docente referente

Prof.ssa Ivana Salerno

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.